Direzione regionale Abruzzo

Protocollo d intesa con gli Ordini Professionali e le Associazioni della provincia di Pescara

PROTOCOLLO D'INTESA TRA

•  Agenzia delle Entrate (Direzione Regionale dell'Abruzzo, Uffici Circoscrizionali di Pescara 1 e Pescara 2, Centro Operativo di Pescara, Centro Assistenza Telefonica)

•  Guardia di Finanza (Nucleo Regionale Polizia Tributaria Abruzzo, Comando Provinciale di Pescara)

  •  Ordine Dottori Commercialisti;

•  Associazione Dottori Commercialisti;

  •  Collegio Ragionieri di Pescara ;

•  Sindacato Ragionieri d'Abruzzo;

•  Unione Giovani Dottori Commercialisti;

•  Unione Giovani Ragionieri Commercialisti;

•  Ordine dei consulenti del lavoro;

•  Associazione Nazionale dei Revisori.

Il giorno 22 luglio 2004, presso la Sala Riunioni dell'Ufficio Circoscrizionale di Pescara 1 dell'Agenzia delle Entrate, nell'ottica di una fattiva collaborazione tra:

- l'Agenzia delle Entrate:

•  Direzione Regionale dell'Abruzzo, rappresentata dal Direttore Dr. Guglielmo Montone, dal dirigente Dr. Raffaele Crucinio e dal collaboratore tributario Dr.ssa Claudia De Santis

•  Ufficio Circoscrizionale di Pescara 1 , rappresentato dal Direttore dr. Brunello Menozzi, dal Dirigente dr. Emilio Centritto, dal Dirigente dr. Salvatore De Gennaro e dal collaboratore tributario dr.ssa Simona Florindi

•  Ufficio Circoscrizionale di Pescara 2 , rappresentato dal Direttore sig. Carlo Basile, dal Capo Area Controllo Dr. Marco Carlone e dal funzionario tributario dr.ssa Alessandra Mascia;

•  il Centro Operativo , rappresentato dal Direttore Dr. Gabriele Chiacchiaretta;

•  il Centro Assistenza Telefonica rappresentato dal Direttore dr.ssa Tiziana Capaldo;

- la Guardia di Finanza:

  • il Nucleo Regionale P.T. Abruzzo Guardia di Finanza , rappresentato dal Tenente Colonnello Arcangelo Saulle;
  • il Comando Provinciale di Pescara Guardia di Finanza , rappresentato dal Tenente Colonnello Paolo D'Amata;

•  l'Ordine Dottori Commercialisti rappresentato da: dr.Walter Di Pietro, dr. Antonino Volpe, dr. Giancarlo Grossi;

•  l'Unione Giovani Ragionieri Commercialisti rappresentata dal dr. Massimo Ivone;

•  l'Associazione Dottori Commercialisti rappresentata dal dr. Lorenzo D'Incecco e dal dr. Michele Di Bartolomeo;

•  il Collegio Ragionieri di Pescara rappresentato dal rag. Alessandro Amicantonio e dal rag. Valentino Monaco;

•  il Sindacato Ragionieri d'Abruzzo rappresentato dal rag. Mario Ferretti;

•  l'Unione Giovani Dottori Commercialisti rappresentata dal dr. Enzo Di Majo, dr. Luigi Carunchio e dalla Sig.ra Daniela Turchi

•  l'Ordine dei Consulenti del Lavoro, rappresentato dal rag. Mario Fuschini

•  l'Associazione Nazionale dei Revisori Contabili, rappresentata dal dr. Fabrizio Mosca

si è pervenuti, al fine di ottimizzare la qualità dei servizi al contribuente, a formalizzare la seguente

  I N T E S A

•  Istanze di autotutela per avvisi bonari, comunicazioni di irregolarità, cartelle di pagamento.

Rivisitata l'intesa precedente siglata il 22 luglio 2003 tra l'Agenzia delle Entrate e i vari organi professionali, si stabilisce che le Associazioni e gli Ordini potranno presentare richieste di annullamento di avvisi bonari e regolarizzare comunicazioni di irregolarità limitatamente alle posizioni effettivamente errate, anche in forma cumulativa.

Gli errori da sanare dovranno derivare esclusivamente da mancati abbinamenti o meri errori materiali.

Le richieste di correzione non verteranno su quelle fattispecie interpretative, da risolvere eventualmente con ricorso avverso la cartella di pagamento.

Alle istanze di autotutela il consulente dovrà allegare la copia del tesserino di iscrizione all'ordine o associazione, dovrà comunicare il proprio numero di telefono e/o di e-mail per successivi contatti, certificherà la conformità all'originale dei documenti allegati all'istanza di autotutela o, alternativamente, presenterà documentazione originale senza alcuna certificazione da parte del consulente, produrrà un promemoria contenente la suddivisione delle posizioni per anno d'imposta, per tipo di modello e per tipologia di intervento richiesto.

Verrà utilizzato un modello uniforme che sarà messo a disposizione da parte dell'Agenzia delle Entrate, ed allegato al presente protocollo d'intesa..

La consegna delle istanze di autotutela agli Uffici Circoscrizionali di Pescara 1 e Pescara 2, avverrà secondo i rispettivi ambiti territoriali di competenza.

Gli Uffici garantiscono la tempestiva comunicazione delle avvenute correzioni degli atti in ordine cronologico rispetto alla data della loro presentazione, riservandosi un successivo controllo a campione delle certificazioni allegate.

I consulenti chiederanno, telefonicamente, rinvii nelle ipotesi di notifica di comunicazioni di esiti di liquidazione.

•  Esigenze del consulente di contattare un operatore su appuntamento.

I professionisti potranno fissare in via telematica appuntamenti per formulare quesiti di particolare specificità.

L'operatore sarà a disposizione di ciascun professionista per circa 20 minuti.

I professionisti potranno usufruire del servizio anche in orari diversi da quelli “ufficiali”, usufruendo, in tal modo, di un canale preferenziale, evitando i picchi dalle ore 10.30 alle ore 12.30.

Resta inteso che per i quesiti di carattere generale sarà interessata la Direzione Regionale dell'Abruzzo.

Si mette in evidenza la possibilità di usufruire del servizio di “CALL BACK”, al quale si può accedere mediante il sito dell'Agenzia, che opera dalle ore 12.30 alle ore 16.30 offrendo assistenza ai contribuenti in materia fiscale (ad esclusione dei preavvisi telematici).

•  Esigenza di recare la minore turbativa possibile alle attività ed alle relazioni commerciali o professionali dei contribuenti.

•  Gli Uffici, salvo casi eccezionali, non inizieranno o continueranno accessi, ispezioni e verifiche fiscali nel periodo 01/08 – 31/08;

•  La Guardia di Finanza, fermi restando i non comprimibili compiti di istituto, si adopererà al fine di evitare di iniziare verifiche fiscali nello stesso periodo di agosto;

•  In ordine alle richieste di documentazione inviate o da inviare dagli Uffici, a seguito delle operazioni di controllo formale ex art.36 ter del D.P.R. n. 600/73, i cui termini di scadenza ricadono nel mese di agosto, viene convenuto di rinviare gli adempimenti prorogandoli al 10/09/04.

Onde consentire ai contribuenti di ottenere rapidamente i rimborsi IVA loro spettanti, saranno esclusi dal suddetto “fermo” dei controlli, quelli relativi alle “esistenze in vita”.

•  Controlli sui crediti di imposta .

Il Dr. Gabriele Chiacchiaretta espone la situazione in tema di Crediti d'Imposta sottolineando che il Centro Operativo ha preparato una serie di brochure per dare tutte le informazioni in materia. Le stesse informazioni sono rinvenibili sul sito nella “sezione Fisco oggi”.

Gli ordini e le associazioni professionali rappresentano su questo punto le criticità emerse dalle comunicazioni inviate ai professionisti ed ai contribuenti.

In particolare viene sottolineata l'esigenza di una ripartizione proporzionale dei fondi a disposizione in relazione a tutte le domande pervenute nello stesso arco temporale di riferimento, soprattutto in prossimità dell'esaurimento degli stessi.

Tale esigenza verrà rappresentata dal Centro Operativo agli Uffici delle Direzioni Centrali dell'Agenzia.

Il Direttore Regionale dell'Agenzia delle Entrate si farà promotore di una opera di sensibilizzazione sui problemi emersi in materia di credito d'imposta attraverso comunicazioni ed analoghe iniziative.

•  Incontri periodici.

Si conviene sull'opportunità di promuovere anche a livello provinciale, incontri di studio, convegni o dibattiti per approfondire tematiche fiscali, nonchè di concludere protocolli d'intesa uniformi, a livello regionale, anche con gli altri Uffici dell'Agenzia.

•  Varie ed eventuali

Si conviene che la certificazione di cui all'art.10 del D.L.269/2003, attesterà solo la

“certezza” e la “liquidità” e non “la data di presumibile erogazione”.